1

vaccinazione braccio

NOVARA -24-10-2019 - L'anno scorso in Piemonte

sono stati registrati 640.000 casi di influenza: nell'Asl No, 32 sono stati gravi, con pazienti ricoverati in terapia intensiva o ossigeno terapia. Per questo motivo si sottolinea l'importanza della vaccinazione.

La campagna di vaccinazione antinfluenzale 2019 partirà ufficialmente lunedì, 28 ottobre. E' stata presentata ufficialmente ieri, alla presenza di: dott. Norberto Dalloni Pediatra di Libera Scelta, dott. Gianfranco Zulian Direttore Dipartimento di Prevenzione, dott. Savio Fornara Medico di Medicina Generale, dott.ssa Arabella Fontana Direttore Generale Asl No, dott.ssa Elide Azzan Direttore Sanitario Asl No, dott. Aniello Esposito Direttore Servizio Igiene e Sanità Pubblica, dott.ssa Elena Vighi Dirigente Farmacista Farmacia Territoriale, dott. Enrico Luoni Segretario Associazioni Titolari Farmacie No-Vco
 

La vaccinazione contro l'influenza, va ricordato, è gratuita per le persone con 65 anni di età (soggetti di età pari o superiore a 65 anni - chi ha compiuto o compirà 65 anni entro dicembre 2019, nati quindi nel 1954) e per coloro che soffrono di malattie croniche ad alto rischio di complicazioni [malattie croniche dell'apparato cardio-circolatorio, respiratorio, renale; malattie metaboliche (es. diabetici, persone affette da malattie renali e di tipo immunologico ecc); malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci (pazienti oncologici) o da HIV; malattie infiammatorie croniche e malassorbimenti a livello intestinale; malattie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici, malattie neuromuscolari a rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie.

E' inoltre garantita alle donne che sono in gravidanza (qualsiasi trimestre) durante la stagione epidemica di influenza; al personale di assistenza o ai contatti familiari di soggetti ad alto rischio; alle persone addette ad attività lavorative di particolare interesse collettivo (vigili del fuoco, polizia, insegnanti, ecc.); alle persone che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani, donatori di sangue.

Anche quest'anno saranno coinvolte le farmacie: i farmacisti consegneranno ai medici curanti e ai pediatri di libera scelta i vaccini richiesti e, inoltre, svolgeranno attività di informazione e sensibilizzazione sull’importanza della vaccinazione alle persone che si recheranno in farmacia.

Come gli anni scorsi, sarà garantita l'offerta gratuita della vaccinazione contro lo pneumococco (a favore die soggetti di 65 anni, mentre prosegue per quelli nati nel 1952 e 1953 che non l'hanno effettuata negli anni scorsi) e del vaccino anti Herpes Zoosters (sempre afavore di soggetti di 65 anni e per le stesse coorti di età dello pneumococco).

Chi non rientra nelle categorie che hanno diritto al vacicno gratuito, ma volesse vaccinarsi, si dovrà recare in farmacia, acquistare il vaccino (non serve prescrizione medica, ne esistono di diverse tipologie) e poi andare dal proprio medico curante che provvederà all'inoculazione.

Lo scorso anno l'Asl No ha fatto registrare una copertura vaccinale del 55%.

Sono inoltre state ricordate le norme basilari per combattere influenza e sindromi da raffreddamento: lavarsi molto frequentemente le mani con acqua e sapone; coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e preferire quelli usa e getta; indossare abiti che permettono di trattenere il calore del corpo (cotone e la seta e, sopra, la lana); uori casa proteggersi, nelle giornate fredde e ventose, con sciarpe di lana o anche di seta vestirsi "a cipolla" (a strati), per liberarsi eventualmente di una parte degli abiti entrando in un luogo riscaldato; umidificare gli ambienti; durante l'influenza occorre rimanere a casa e idratarsi adeguatamente privilegiando spremute, succhi di frutta e verdure.


Oltre che dal medico curante e dal pediatra di libera scelta, la vaccinazione può essere effettuata presso le sedi Asl secondo il seguente calendario:

asl vaccinazioni

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.