1

orologi

25-10-2019 - Torna l’ora solare.

Tra sabato 26 e domenica 27 ottobre, alle 03.00 le lancette degli orologi passeranno un’ora indietro. Dormiremo un'ora in più ma la sera giungerà prima. Resterà in vigore fino al 29 marzo 2020.  
Potrebbe essere una delle ultime volte che ciò accade. Nel 2021, come stabilito dal parlamento Europeo su proposta della Commissione, sarà abolito il cambio tra ora legale e ora solare. I Paesi membri della Ue dovranno quindi decidere se tenere per tutto l'anno l'ora legale o quella solare. L'Italia non ha ancora deciso. Esigenze di risparmio energetico determinato da minori consumi, soprattutto nei Paesi più a sud, potrebbero spingere a tenere le lancette un'ora avanti per tutti i 365 giorni dell'anno. Il cambio d'ora, inoltre, a avrebbe conseguenze sullo stato psico-fisico, determinando lo sfasamento dei ritmi circadiani con conseguente spossatezza e difficoltà di concentrazione nei casi più lievi.    

UN PO' DI STORIA
Fu Benjamin Franklin, nel 1784 a ipotizzare di convincere i cittadini a svegliarsi più presto per risparmiare sulle candele. L’idea non fu apprezzata, ma nei decenni successivi fu variamente riproposta in diverse parti del mondo. Nel 1916 l'ora legale fu adottata dall’Italia per esigenze di ripermio legate alla Prima Guerra Mondiale. A conflitto ormai finito, nel 1920, fu abolita per essere riattivata con la Seconda Guerra Mondiale e nuovamente soppressa nel '48. L'ora legale fu poi reintrodotta nel 1966 e trent'anni dopo, nel '96, adottata da tutti i Paesi dell’Unione Europea.


  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.