1

ospedale biagio entrata auto

OSSOLA- 26-10-2019- Una grande raccolta firme

a sostegno del progetto regionale per il riassetto della sanità che prevede un ospedale di riferimento nella piana dell'Ossola ed il mantenimento, seppur ridotto, del Castelli a Verbania. Così il comitato Insieme per un dono: "Avevamo due sogni nel lontano anno 2001- spiegano- il primo: difendere l’ospedale San Biagio dai continui tentativi di declassamento perpetrati per anni con i vari piani aziendali che prevedevano la chiusura di reparti e servizi (ortopedia, pediatria, punto nascite etc).

Lo fece e lo ottenne con tanti modi. Manifestazioni di piazza, catene umane attorno al San Biagio, raccolta firme (circa 20.000) che portammo assieme a pullman carichi di ossolani fino a Torino in Regione nel 2002, ma soprattutto con una continua e costante opera di potenziamento attraverso donazioni che hanno contribuito a modernizzare e a valorizzare molti dei reparti del nostro ospedale che sono diventati punto di eccellenza per la sanità del territorio.

Tutto questo è stato realizzato con le nostre forze, la nostra cocciutaggine e anche con la nostra capacità organizzativa. Ne siamo fieri e il nostro grazie va alla generosità e alla grande capacità di solidarietà del popolo ossolano coeso attorno al progetto di difesa del proprio ospedale.

Il secondo: la costruzione di un nuovo ospedale unico provinciale a Domodossola.

Già nel lontano 2001 il comitato promulgò la raccolta fondi “un mattone per il nuovo ospedale provinciale a Domodossola” vendendo i mattoni per costruirlo alla simbolica cifra di 1000 lire (0,52 €) delle banconote stampate per l’occasione.

Già allora sostenemmo che l’area più idonea a tale scopo era quella tra Domodossola e Villadossola. Oltre 100.000 mq, già connessi e limitrofi a tutti i possibili sistemi di trasporto viario (strada, ferrovia), compatibile anche con atterraggio degli elicotteri. L’unica che avrebbe consentito a tutti gli utenti (anche di fuori provincia) di raggiungere facilmente il sito ospedaliero, collocato tra le due città più popolate del territorio ossolano e quindi con tutti i servizi necessari a disposizione e già pronti senza spese ulteriori di urbanizzazione e creazione di servizi accessori.

Ebbene vedere che a distanza di anni anche il nostro secondo sogno potrebbe avverarsi ci riempie di orgoglio e di soddisfazione. Rimane in noi un po' di rammarico pensando agli anni persi in inutili e sterili battaglie politiche e di campanile.

Questa era l’unica soluzione praticabile da noi sostenuta ormai vent’anni fa e si è dimostrata tale!

Pieno sostegno quindi al progetto di costruzione del nuovo ospedale provinciale sulla piana tra Domodossola e Villadossola che la regione Piemonte ha proposto ai Sindaci nella riunione del 25 ottobre

Inizieremo a breve una grande raccolta firme a sostegno di tale progetto e soprattutto saremo di supporto, stimolo e vigilanza ferrea affinché tutti i sindaci dell’Ossola siano uniti e compatti al di là di interessi politici e di partito nel sostenere questo progetto. Invitiamo fin da adesso i sindaci di Domodossola e Villadossola ad attivare tutte le procedure necessarie per accelerare l’iter burocratico necessario garantendo loro il sostegno e il supporto di tutto il popolo di Insieme per un Dono, pronto ad essere al loro fianco in questa battaglia fondamentale per la sopravvivenza del nostro amato territorio ossolano".

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.