1

ospedale castelli inverno

VERBANIA - 26.10.2019 - Si rispettino i cittadini

e le promesse elettorali. E’ su un duplice piano, quello della tutela della salute del Verbano ma anche quello politico, che si muove la lista Insieme per Verbania. Il gruppo che ha sostenuto Giandomenico Albertella come candidato sindaco di Verbania e che ora a Palazzo Flaim conta tre consiglieri comunali respinge la proposta di un nuovo ospedale a Domodossola e del declassamento del “Castelli” rifacendosi a ragioni tecniche ma anche chiedendo coerenza. Le prime stanno innanzitutto nel bacino del Verbano -107.000 residenti e oltre 2,5 milioni di presenze turistiche l’anno- che è  quasi il doppio di quello a servizio di Domodossola. Le seconde si riferiscono a quanto promesso in campagna elettorale dalla Lega, in coalizione con la civica di Albertella, anche tramite l’attuale capogruppo in Regione Alberto Preioni e il governatore Alberto Cirio. “Chiaramente questa è una mera scelta politica imposta dalla Lega: lo stesso partito che in sede comunale, nel maggio scorso, ha chiesto insieme a noi la fiducia dei verbanesi su un programma che prevedeva la difesa del Dea ed il potenziamento del Castelli. Confidiamo che i consiglieri di Verbania della Lega siano coerenti e, oggi, insieme a noi e ai verbanesi, visto che la Regione non è stata in grado di garantire il potenziamento di entrambi gli ospedali esistenti ed il mantenimento dei due Dea, siano pronti a partecipare ad ogni forma di mobilitazione affinché la costruzione del nuovo ospedale sia ubicata in un’area  baricentrica”.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.