1

cc vb dic 21

VERBANIA - 05-12-2021 -- Una confezione di bresaola, due di lonza, una (aperto) di prosciutto cotto. E, ancora, tre di uova, una di formaggio, un panetto di burro, una bottiglia di olio extravergine di oliva, due pacchi di piatti di plastica e quattro di tovaglioli. C’era un po’ di tutto, come se avesse fatto una spesa un po’ robusta, nel sacchetto che Cristian Procacciante, 47enne pregiudicato verbanese, aveva con sé venerdì notte. I carabinieri l’hanno fermato in corso Cairoli, a Intra, poco prima delle 23, in possesso dello stesso tipo di merce che già gli avevano trovato a Pasquetta, quando s’era verificato un furto alla mensa centralizzata comunale, affidata in gestione alla multinazionale francese Sodexo.

Il sospetto che avesse effettuato una spaccata s’è confermato nel sopralluogo effettuato nei locali della cucina. La porta antincendio era stata forzata, probabilmente aperta a calci, e dall’interno era sparita la refurtiva poi identificata come proveniente dalla dispensa della Sodexo.

Procacciante è stato arrestato in flagranza per furto con scasso. Dopo una notte nella camera di sicurezza del comando provinciale, ieri s’è presentato davanti al giudice Rosa Maria Fornelli, che ha confermato l’arresto e ha accolto la richiesta del pm Anna Maria Rossi di applicare, come misura cautelare, l’obbligo di firma tre volte la settimana davanti alla polizia giudiziaria.

 


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.