1

cc osped

VERBANIA - 09-08-2022 -- Violenza sessuale aggravata. È questa l’accusa che ha portato all’arresto di un 27enne originario della provincia di Siracusa ma residente a Verbania. Operatore socio-sanitario all’ospedale “Castelli” di Verbania, nel pomeriggio del 29 luglio era di turno quando una donna di 45 anni s’è presentata al Dea perché, convalescente dopo un’operazione chirurgica, non si sentiva bene. L’uomo l’ha avvicinata al triage dicendo d’essere a sua disposizione. Dapprima, quando lei ha chiesto di andare in bagno, le ha detto che non poteva e l’ha aiutata a urinare con una padella. Successivamente, quando l’ha accompagnata alla toilette, è entrato più volte dicendo di volerla aiutare a pulirsi e toccandola nelle parti intime, così come nella precedente occasione. L’insistenza con cui si comportava ha insospettito fin da subito la paziente che, però, s’è convinta d’essere stata vittima di violenza solo nel momento in cui lui le ha chiesto se fosse fidanzata.

Dopo aver sporto denuncia ai carabinieri, i militari della stazione di Stresa hanno indagato risalendo all’identità dell’uomo, soggetto noto all’ufficio perché già arrestato e denunciato, e acquisendo gli elementi che hanno portato il gip a firmare l’ordinanza di custodia cautelare chiesta dalla Procura ed eseguita stamane.

E' la stessa persona arrestata il 10 giugno dai carabinieri di Stresa per furto aggravato e violenza privata (reati per cui ha patteggiato 3 mesi) e denunciato per guida in stato di ebbrezza. Dopo aver litigato a Baveno con un’automobilista, l’ha fermato, aggredito e gli ha lanciato le chiavi del veicolo -nel frattempo sfilate dal cruscotto- in mezzo alla strada. Successivamente ha rubato un portafogli alla cliente di un bar di Fondotoce per poi venire fermato, alticcio, dai militari a Suna.

È indagato a piede libero anche per l’aggressione, avvenuta la sera stessa dell’episodio dell’ospedale, di un venditore di rose davanti a un bar di Pallanza, picchiato per futili motivi.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.